splash
Benvenuti nel sito di Tommaso Sodano


 

Posts Tagged ‘smart’

Presentazione OrchestraSmartNapoli – WEEK e risultati del progetto

Posted By Tommaso Sodano on giugno 11th, 2015

Sarà il Vice Sindaco Tommaso Sodano ad inaugurare la settimana di sperimentazione dei prodotti e delle applicazioni tecnologiche sviluppate nel corso del progetto Or.C.He.S.T.R.A., promosso dal Comune di Napoli, finanziato dal MIUR e realizzato dall’Università Federico II, CNR, IBM, Autostrade Tech e Lauro.it.

Alle ore 12:00 di domani venerdì 12 giugno presso la Biblioteca Brau/Spazio Nea in Piazza Bellini, i contenuti e le finalità della settimana di sperimentazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa alla quale interverrano:

  • Il Vice Sindaco Tommaso Sodano

  • Il prof. Gaetano Manfredi – Magnifico Rettore dell’Università di Napoli Federico II

  • Il prof. Luigi Nicolais – Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche

  • Il prof. Stefano Consiglio – responsabile scientifico del progetto Orchestra

  • Tutti i ricercatori del progetto Orchestra che illustreranno le applicazioni sviluppate

Le principali applicazioni sviluppate nell’ambito del progetto

  • Portale turistico Orchestra

  • Caruso – L’audioguida intelligente

  • GENNaRì – Guida elettronica di Napoli Antica

  • E.Y.E. C. U. – Eye tracker

  • Multimodal Journey Assistant – L’app che ti aiuta a girare Napoli

  • Napoli Realtà Aumentata

  • Pa.St. – Passeggiata nella Storia

  • Citizen Collaboration -

  • Smart Waste – Il cassonetto intelligente

  • Smart Glasses

E’ prevista una postazione dimostrativa di Bike Sharing (a cura di CleaNap)

Smart City MED: Napoli come punto di incontro e sperimentazione per Smart City

Posted By Tommaso Sodano on febbraio 3rd, 2015

Il secondo appuntamento di Smart City MED si svolgerà in occasione di EnergyMed - Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica nel Mediterraneo – in programma dal 9 all’11 aprile 2015 alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

<<Dal primo gennaio, con la nascita ufficiale delle città metropolitane, intendiamo porre Napoli come punto di incontro e sperimentazione per disegnare queste nuove realtà cittadine. L’occasione è quella di Smart City Med, nel corso di EnergyMed, che può essere il punto d’inizio di un sistema rete con le città del meridione che, grazie anche alla collaborazione dell’Anci, può creare modelli e strumenti utili a sviluppare città intelligenti nell’area del Mediterraneo>>.

Michele Macaluso direttore di Anea, struttura che organizza EnergyMed, ha sottolineato che un intero padiglione sarà riservato agli incontri delle Smart City Med e ha stimolato le aziende, private e pubbliche, a far pervenire i progetti e le partecipazioni sui temi “EnerEfficiency”,  “Recycle” e “Mobility”,  aree in cui è suddiviso il salone.

L’ottava edizione di EnergyMed è promossa da Comune di Napoli, Città Metropolitana di Napoli, realizzato con la partnership di Enel distribuzione, Napoletanagas e Mostra d’Oltremare e gode del patrocinio della Regione Campania.

Con EcoLogicaMente Green&Smart a Napoli si parla di green economy e consumo critico Conferenza stampa domani ore 10:30 Palazzo San Giacomo

Posted By Tommaso Sodano on aprile 28th, 2014

Domani martedì 29 aprile alle ore 10:30 presso la Sala Giunta di Palazzo san Giacomo si terrà la conferenza stampa di presentazione della quarta edizione di EcoLogicaMente-Green&Smart, la mostra mercato sulla green economy e consumo critico organizzata da Area Comunicazione in collaborazione con il Comune di Napoli che si svolgerà a piazza del Plebiscito dall’8 all’11 maggio.

Interverranno

Il Vicesindaco, Tommaso Sodano

L’Assessore all’Istruzione, Annamaria Palmieri

Il Presidente di Asia, Raffaele Del Giudice

Il Presidente dell’Anci Campania, Francesco Paolo Iannuzzi

Il Vicepresidente Cna Nazionale, Giuseppe Oliviero,

Il Responsabile di Area Comunicazione, Luca Staempfli

 

Progetto per un quartiere intelligente

Posted By Tommaso Sodano on novembre 4th, 2013

Presentazione in Sala Giunta dell’offerta della Matching Energies Foundation per studio fattibilità per Comune di Napoli per realizzazione di un sistema complesso di applicazioni (illuminazione intelligente, video-sicurezza, wifi libero, mobilità elettrica, turismo assistito da smart solutions) in una zona della città congrua a rappresentare un modello replicabile:

<<Accogliamo la disponibilita di un grande gruppo per il progetto di un quartiere intelligente nella citta di Napoli. Lo sudio di fattibilità si inserisce nell’ambito delle strategie di NapoliSmartCity con diversi progetti già in itinere. Di grande importanza è il rapporto con CNR e Università per dare concretezza agli investimenti su sostenibilità, risparmio energetico, mobilità sostenibile, rigenerazione urbana. Se si tiene conto che i finanziamenti europei passeranno tutti per innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale si comprende l’importanza di questo contributo fornito alla città di Napoli.>>

presentazione studio di fattibilità x realizzare sistema complesso di applicazioni come: illuminazioni,video-sicurezza, wifi libero, mobilità elettrica, ecc

Posted By Tommaso Sodano on novembre 3rd, 2013

Domani 4 novembre alle ore 11:30 presso la sala Giunta di Palazzo San Giacomo la Matching Energies Foundation, fondazione che riunisce nel suo Comitato Scientifico il CNR, l’Università degli studi Federico II di Napoli ed il Politecnico di Milano, presenterà all’Amministrazione Comunale un’offerta per la stesura a titolo gratuito di uno studio di fattibilità finalizzato alla realizzazione di un sistema complesso di applicazioni (illuminazione intelligente, video-sicurezza, wifi libero, mobilità elettrica, turismo assistito da smart solutions) in una zona della città congrua a rappresentare un modello replicabile assistito da smart solutions.

 

Interverranno:

il Vice Sindaco Tommaso Sodano

il Presidente del CNR Luigi Nicolais

il Presidente della Matching Energies Foundation Marco Zigon

Progetto Ci.Ro. tra le best practices allo SMAU di Milano 2013

Posted By Tommaso Sodano on ottobre 25th, 2013

In occasione dello SMAU di Milano 2013, ilProgetto Ci.Ro. (City Roaming), promosso e patrocinato dal Comune di Napoli e realizzato dall’associazione no profit Napoli Città Intelligente, è stato presentato come caso di successo che contribuisce alla trasformazione degli ambienti urbani in città intelligenti.

Il progetto, prevede infatti un servizio di car e van sharing ecosostenibili.

Dislocati in diverse aree della città i “Ci.Ro. Points”, chioschi multimediali che consentono la registrazione e l’accreditamento ai servizi di condivisione veicoli e permettono al cittadino/utente di ottenere autorizzazioni amministrative quali permessi di sosta residenti, di sosta disabili, di transito in ZTL e di transito in corsie preferenziali, eliminando l’onere di recarsi fisicamente presso l’ufficio dell’ente.

Presso il chiosco a seguito della registrazione, si ottiene un badge personale che da modo all’utente di accedere immediatamente ai servizi di car e van sharing.

Si tratta di un sistema di noleggio urbano che prevede la condivisione di veicoli furgonati e autovetture elettriche all’interno della cinta urbana con punti di rilascio e consegna distribuiti sul territorio della città. In particolare, l’auto può essere prelevata da un punto e riconsegnata in un altro diverso da quello di partenza. Le vetture del van e car sharing possono accedere alla Zona a traffico limitata (ZTL) e parcheggiare liberamente negli stalli in striscia blu e nei parcheggi in struttura di Napolipark.

Una specifica App scaricabile sullo smartphone, permette di prenotare il veicolo, visualizzare su mappa lo stato dei veicoli disponibili, leggere il regolamento di servizio, le FAQ e richiedere se necessita assistenza tecnica.

DALLA CONDIVISIONE DELL’AUTO ALLA CONDIVISIONE DELLA CITTÀ – presentazione del Progetto Ci.Ro. City Roaming

Posted By Tommaso Sodano on luglio 1st, 2013

Napoli, 4 luglio 2013,

Maschio Angioino – Antisala dei Baroni ore. 10.00

 

Ci.Ro. è l’acronimo di City Roaming. Il progetto sperimentale, che verrà presentato il 4 luglio a Napoli al Maschio Angioino, ideato dall’Associazione Napoli Città Intelligente, non riguarda solo car e van sharing elettrico, ma un sistema evoluto per la gestione delle variabili di traffico urbano che si basa su più servizi integrati di soluzioni innovative per la semplificazione d’uso e la navigazione.

I servizi sperimentali, infatti, inglobano non solo la mobilità condivisa ed ecosostenibile (nella fattispecie car e van sharing basato su veicoli 100% elettrici), ma anche un sistema per l’espletamento di pratiche amministrative a km 0 disponibile presso i 4 Ci.Ro. points che saranno operativi già dal mese di settembre. I “Ciro Points”, ossia chioschi multimediali collocati lungo il perimetro delle aree ZTL, consentiranno di iscriversi, identificarsi per accedere ai servizi, gestire l’uso del veicolo e richiedere ed ottenere permessi ed autorizzazioni ad oggi in competenza di Napolipark S.r.l.

<<Il Comune di Napoli è molto orgoglioso di poter presentare ufficialmente il progetto Ci.Ro, che rappresenta una ulteriore conferma del lavoro che l’amministrazione sta facendo in materia di mobilità sostenibile. Napoli sta costruendo il suo futuro, proprio grazie ai diversi progetti che sono stati finanziati dal MIUR e che stanno concretamente dando la possibilità di progettare una città in cui si disincentivi l’uso dell’auto privata per favorire trasporto pubblico e mezzi alternativi, puntando su elettrico, bicicletta e pedonalizzazioni. Napoli Smart city è la scommessa, una città intelligente al servizio dei cittadini sempre di più protagonisti del cambiamento>>.

Le principali soluzioni innovative del sistema Ci.Ro. consistono nella modalità di identificazione ed accreditamento al sistema, che avviene grazie a dispositivi multimediali interni ai chioschi, nella maggiore flessibilità e facilità d’uso dei sistemi di mobilità e nella introduzione di un innovativo software di infomobilità che stravolge il concetto classico di navigazione permettendo una ottimizzazione dei tempi di viaggio e una maggiore conoscenza del territorio, comprese le risorse turistiche e culturali, senza escludere lo svago, lo shopping, la buona cucina e tanto altro. La modalità di navigazione, resa possibile dai sistemi multimediali on-board, è basata su una architettura funzionale per scelte multiple alternative, progettata sulla base dei processi logici utilizzati dall’utente nella scelta della destinazione.

Per ciò che attiene la flessibilità e facilità d’uso, si segnala che con il car e van sharing del sistema Ci.Ro. la vettura può essere prelevata ad un punto e riconsegnata in un altro diverso da quello di partenza (con prenotazione o occasionalmente). E’ il primo sistema di questo tipo in Italia, dove generalmente punto di prelievo e punto di consegna auto coincidono. Inoltre è possibile accedere al sistema anche senza avere un abbonamento, elemento molto importante per consentire anche ai turisti che visitano Napoli di usufruire del sistema. L’utente potrà accedere al servizio direttamente al punto Ci.Ro, tramite l’APP su smartphone che verrà rilasciata a breve o tramite portale web.

Ci.Ro. offre una valida alternativa all’uso della propria auto o all’uso di veicoli commerciali di piccola dimensione in quanto garantisce molti vantaggi pratici, come la possibilità di accedere alle ZTL, transitare in corsia preferenziale ed anche la sosta gratuita nei parcheggi gestiti da Napolipark.

Grazie all’utilizzo di veicoli elettric e alla dotazione di dispositivi di produzione di energia da fonti rinnovabili a sostegno del consumo delle vetture, si arriverà oltre che alla riduzione del numero di auto in sosta per la città, anche al conseguente abbattimento dell’inquinamento e della rumorosità. 


Il progetto ideato dall’Associazione Napoli Città Intelligente e finanziato dal MIUR con il bando sulle Smart City, si avvale della collaborazione di Vodafone Italia e prevede inoltre attività di ricerca per un ambito secondario costituito da servizi di e-government attraverso i quali i cittadini potranno avviare e porre a termine procedure per la richiesta ed il rilascio di autorizzazioni associate alla mobilità, senza dover accedere materialmente agli uffici e senza dover produrre e ritirare supporti cartacei con conseguente abbattimento dei tempi di trasferimento e beneficio per l’ambiente. L’obiettivo principale della sperimentazione è quello di configurare un sistema ottimizzato di servizi utile a ridurre il congestionamento del traffico come anche le emissioni in ambiente e l’inquinamento acustico. Tutto ciò si traduce anche in minor tempi morti di permanenza nel traffico, più spazi liberi da veicoli e minori costi sociali. Non di minore importanza è il contributo al sostentamento alle piccole attività commerciali risiedenti nelle aree storiche della città; con il van sharing ma anche segnalando le eccellenze ed i mestieri in via di estinzione sul sistema di navigazione Ci.Ro.

 

Napoli Smart city è la scommessa, una città intelligente al servizio dei cittadini

Posted By Tommaso Sodano on giugno 17th, 2013

La settimana europea della mobilità è una campagna dedicata alla mobilità sostenibile che si svolge in tutta Europa ogni anno, dal 16 al 22 settembre. Migliaia di città in Europa partecipano annualmente ma l’iniziativa si sta espandendo anche in Brasile, Canada, Giappone, Norvegia e Taiwan. Nel 2012 hanno partecipato 2158 città, con la supervisione della Commissione europea (Direzione Generale Ambiente). Sul sito http://www.mobilityweek.eu/ sono stati pubblicati di recente i risultati delle dieci città europee che maggiormente si sono distinte in materia di mobilità urbana e sviluppo sostenibile: Napoli è tra queste. Significativi alcuni passaggi della menzione della Guida delle buone pratiche pubblicata dalla Commissione europea, dove, tra l’altro, si legge: “tradizionalmente città per auto, Napoli ha deciso di promuovere piste ciclabili e zone a traffico limitato e lo ha fatto anche con l’apertura di spazi informativi sui mezzi di trasporto alternativi e la creazione di percorsi in bicicletta in città. Il Comune di Napoli – si legge ancora – ha organizzato molte attività ludiche ed educative in collaborazione con le ONG ambientaliste locali ed internazionali, come il WWF e Greenpeace. La parola chiave per la maggior parte di loro è stata smart, come la recente app per smartphone dedicata alla pianificazione integrata del viaggio e promossa nel corso delle escursioni in bicicletta, i dibattiti sulla mobilità urbana, i giochi e le due competizioni sulle due ruote che la città ha ospitato”.

“Si tratta di una conferma del lavoro compiuto da questa amministrazione: questo riconoscimento in materia di mobilità sostenibile che la città ha ricevuto, per quanto fatto nel 2012, rappresenta uno stimolo per continuare sulla strada iniziata e apprezzata dalla stessa Europa. Un lavoro portato avanti anche nell’anno in corso e che sarà implementato con i progetti smart city finanziati dal Miur e che riguardano bike sharing e car sharing e sulla infomobilità e turismo. Progetti che sono partiti nei mesi scorsi e saranno operativi entro l’anno. Napoli sta investendo sul futuro, progettando una città in cui sia favorito il trasporto pubblico e si disincentivi l’uso dell’auto privata a tutto vantaggio dei mezzi alternativi, puntando su elettrico, bicicletta e pedonalizzazioni. Napoli Smart city è la scommessa, una città intelligente al servizio dei cittadini sempre di più protagonisti del cambiamento.”

Napoli premiata come esempio virtuoso di moderna città intelligente

Posted By Tommaso Sodano on marzo 13th, 2013

Tra 35 progetti candidati e 13 classificati in finale, il Comune di Napoli vince il premio dedicato alle smart city promosso nell’ambito dello Smau, presso la Fiera del Levante di Bari.

Sulla targhetta, consegnata nelle mani del Vice Sindaco, Tommaso Sodano, si legge che Napoli è stata premiata per “aver realizzato un progetto innovativo e di esempio virtuoso per lo sviluppo delle moderne città intelligenti”. Il premio è il giusto riconoscimento per il percorso intrapreso dall’Amministrazione Comunale che sta lavorando alla realizzazione di un modello di città intelligente e sempre più rispondente alle sfide dettate dall’adesione al “Patto dei Sindaci” e che non rinuncia, nonostante le difficoltà e le urgenze quotidiane, ad avere una visione strategica di lungo termine, che guardi al futuro delle nuove generazioni.

Aquasmart, Orchestra, City Roaming, Napoli Bike Sharing e SANITa A.ppI.L. sono i cinque progetti che hanno fruttato il premio al Comune e che si prefiggono l’obiettivo di introdurre strumenti innovativi nelle principali aree tematiche della mobilità, della cultura, del turismo, e della riduzione degli impatti ambientali.

La “mobilità intelligente e sostenibile”, ad esempio, è l’obiettivo principale che si vuole raggiungere con i progetti CiRo (City Roaming) e Napoli Bike Sharing. CiRo, infatti, è il progetto che ricerca le soluzioni innovative per la mobilità come il car e van sharing, tramite l’utilizzo di tecnologie per infrastrutture intelligenti (varchi, accessi, dispositivi di rilevamento, ecc). Il progetto Napoli Bike Sharing realizza, invece, una rete di ciclostazioni con un servizio di 24h, utilizzo di wi-fi gratuito, un sistema per il monitoraggio dei flussi di traffico e la targettizzazione degli utenti. I progetti permetteranno un decongestionamento del traffico cittadino ed una diminuzione dell’inquinamento dell’aria. Si procederà, inoltre, alla creazione di un’applicazione per smartphone ad hoc che permetterà di individuare facilmente le stazioni più vicine, il numero di vetture, bici e parcheggi disponibili, e di ottenere informazioni relative al servizio di noleggio e alla geolocalizzazione dei principali punti di interesse culturali.

Il Progetto Orchestra, pensato per valorizzare il patrimonio culturale della regione e per rivitalizzare il settore turistico, è stato realizzato in collaborazione con IBM Italia, l’Università di Napoli Federico II, il Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR, Autostrade Tech SpA e Gruppo Lauro. Orchestra si propone la realizzazione di un’infrastruttura intelligente basata su di un insieme di soluzioni tecnologiche innovative. Cloud Computing, Streaming computing, Big Data e Business Analytics, infatti, attraverso l’uso di una piattaforma integrata, saranno in grado di erogare servizi sia agli operatori del settore che ai cittadini.

Per effettuare un’ottimizzazione energetica, controlli di qualità e la riduzione degli sprechi d’acqua, il progetto Acquasmart, proposto dall’Arin, dall’Università Federico II e poi confluito nel progetto Aquasystem relativo all’uso sostenibile delle risorse idriche, si prefigge di trasformare l’intero ciclo integrato delle acque in una Smart Water Network attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali come le reti di monitoraggio delle risorse idriche, dotate di sensori in grado di controllare in tempo reale i parametri quantitativi e qualitativi necessari al fine di una corretta gestione della risorsa acqua.

Infine, il progetto SANITa A.ppI.L. ha l’obiettivo di valorizzare le risorse storico-artistiche del Rione Sanità attraverso la creazione di un prodotto di fruizione innovativo delle Catacombe di San Gennaro e la realizzazione di un’applicazione per smartphone in grado di fornire all’utente percorsi di visita adatti alle proprie preferenze.

L’Amministrazione sta dunque ripensando Napoli in una versione Smart, dove le istituzioni siano più vicine ai cittadini e dove gli aspetti sociale, ambientale e tecnologico trovino sempre più un punto di convergenza nell’adozione di misure amministrative e politiche realmente rispondenti ai bisogni delle persone.

COMUNE PARTECIPA A BANDO MINISTERO. ARRIVANO 50 BICI

Posted By Tommaso Sodano on dicembre 27th, 2012
 “Questa amministrazione è stata inserita in un progetto sperimentale promosso, attraverso un bando, dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che permetterà al Comune di Napoli, ed in particolare ai suoi dipendenti, di usufruire di 50 biciclette a pedalata assistita ad alto rendimento e ad emissioni zero prodotte da Ducati Energia (e-bike 0). Si tratta di una buona notizia che testimonia, ancora una volta, quale sia la strada che questa amministrazione intende continuare a percorrere: una mobilità sostenibile volta a ridurre le emissioni climalteranti che, insieme ad altre rivoluzioni da attuare nei diversi settori, consenta la trasformazione di Napoli in città smart, dove il rispetto dell’ambiente si integra con una maggiore qualità della vita delle cittadine e dei cittadini”.